Questa lettera è dedicata anche a te che forse fai parte di una categoria di imprenditori che vogliono tornare a prosperare!     

“Ovvero, a tutti quei titolari di officina come te che, dopo il sogno iniziale, si sentono insoddisfatti, frustrati, sfiduciati verso il futuro, che non possono fare altro che accontentarsi della situazione perché non si può fare nulla per cambiare. O almeno, così credono…”

Ricordi ancora il giorno in cui sei finalmente diventato il titolare della tua officina?

Eri felice, soddisfatto, realizzato, perché finalmente, dopo tanta fatica, il tuo sogno nel cassetto si era avverato…

Un sogno che ti portavi dietro sin da piccolo, quando curioso osservavi tuo padre fare qualche piccolo intervento sulla sua auto, come cambiare una candela o controllare l’olio del motore.

Piccoli gesti che ti hanno portato a volerne sapere di più di quel mondo, ad appassionarti ad auto, motori e alle riparazioni, fino a trasformare quella passione in lavoro.

Un lavoro che hai sempre portato avanti con grande entusiasmo, cura e voglia di fare, ma che adesso, dopo il sogno iniziale, ti ha lasciato solo un pugno di mosche in mano.
E così sei rimasto. In questo momento ti sembra di vivere in una fase di stallo, come un criceto intrappolato in una gabbia che corre all’impazzata sulla sua ruota, ma alla fine resta sempre allo stesso punto di partenza.

Ti senti stanco, insoddisfatto, sfiduciato nei confronti del futuro e passi le tue giornate a lamentarti sul fatto che il tuo lavoro non è più quello di una volta, accontentandoti ed accettando tutte le difficoltà di un settore che sembra rimanere fermo ed ancorato al passato.
Magari l’officina l’hai anche ereditata dalla tua famiglia, e quindi ti senti in dovere di tenerla in piedi ed andare avanti, ma proprio non ce la puoi fare…

Lo hai ammesso anche a te stesso: non ne hai più voglia, ma allo stesso tempo non riesci a prendere una decisione.
Stai lì a chiederti “Che faccio? Chiudo? Non chiudo?”, sbuffi in continuazione, esclami “Che palle!” almeno 10 volte al giorno, non sai neanche più come è fatto un sorriso perché stai perennemente col musone.

Questo perché ormai hai iniziato a vedere l’officina come un nemico, un qualcosa che ti ruba solo tempo, energie ed affetti.

Eppure, in cuor tuo, sai che non vuoi mollare, che vuoi andare avanti, è solo che non sai come fare… o meglio, ti sei talmente abituato all’idea che non possono esserci via di uscita che hai deciso di trascinarti in eterno (o almeno fino a dove riesci ad arrivare).

Come te, ci sono tanti altri meccanici che vivono in questa condizione, arresi al loro destino perché ormai non c’è più nulla che si possa fare per cambiare.

Questo, però, succede perché ti (e vi) hanno sempre fatto credere che è così, quando in realtà non è vero… anzi!

Posso affermarti con certezza che esiste una soluzione che non solo ti permette di cambiare il sistema, ma anche di ritrovare l’entusiasmo di un tempo.

 

Come lo so?

Sì, giusto… Forse è il caso che io mi presenti prima di continuare a parlare.

Mi chiamo Emanuele Zappa, sono l’amministratore della SOS AUTOMOTIVE e da oltre 13 anni collaboro con carrozzerie ed officine su tutto il territorio italiano.

Nel corso di tutti questi anni, ho avuto modo di incontrare centinaia e centinaia di meccanici italiani e di confrontarmi con loro per conoscere tutte le problematiche e le preoccupazioni nel settore.

Da ogni confronto, ho portato a casa tutte quelle obiezioni che mi hanno permesso di studiare a fondo qualsiasi realtà, per cercare di capire quale fosse veramente il problema dominante in grado di bloccare la crescita delle officine italiane.

Dopo tanti incontri, chiacchierate e riflessioni, posso affermare con certezza che il blocco è dovuto proprio dalla convinzione che hanno gli stessi meccanici di credere che quello delle officine sia un settore “fermo”, dove non si ha nessuna possibilità di cambiamento.

Per molti, infatti, lavorare in officina significa solo avere la testa ficcata perennemente nel cofano, sporcarsi le mani di olio e grasso e lavorare per ore ed ore per fare bella figura con il cliente presentandogli un lavoro di qualità.
Questo, però, poteva andare bene 10 o 20 anni fa, quando il cliente si accontentava solo della riparazione in sé per sé, senza avere chissà quali pretese.

Oggi, invece, le cose sono cambiate e se non te ne sei ancora reso conto, ci credo che non riesci a vedere una via di uscita dalla tua situazione di stallo…

Ma andiamo per gradi.

Prima di tutto devi metterti in testa che i tuoi clienti, ormai, danno per scontato che il tuo sia un lavoro di ottima qualità, anche perché dopo anni ed anni di attività sarebbe davvero strano il contrario.

Per questo, non si accontentano più di una semplice riparazione fatta bene, ma vogliono di più.

Questo perché?

Perché i tempi sono cambiati e, ora come ora, nessuno può più fare a meno della propria vettura.

A tal proposito, ti sei mai messo nei panni del tuo cliente quando si ritrova a dover portare la sua auto in officina per un intervento di manutenzione o riparazione, breve o lungo che sia?

Sai cosa significa per lui tutto questo? Inizia a vivere una situazione di disagio ed entra nel “panico” perché non sa come fare per districarsi tra i vari impegni quotidiani, come il lavoro, la palestra, la spesa, portare i figli a scuola e chi più ne ha più ne metta.

Ed è proprio questo il motivo per il quale ha iniziato ad avere esigenze diverse.

Ormai non si accontenta più della semplice riparazione, ma vuole solo una cosa in cambio, semplice e chiara:

un’auto sostitutiva per non restare a piedi durante le ore o i giorni di riparazione.

Ed è qui che le officine come te finiscono per bloccarsi definitivamente.

Perché va ancora di moda la convinzione che in officina l’auto sostitutiva non sia un servizio dovuto e richiesto proprio per la natura degli interventi brevi, al contrario della carrozzeria.

Ecco, quindi, che ci si trova ancora di fronte a tanti meccanici come te che scelgono di non offrire questo tipo di servizio.
Al massimo, si tiene nascosta la propria auto privata per darla, ovviamente AGGGRATIS, a chi insiste nel volerne una o ai clienti migliori, sottovalutando però tutti i rischi che si possono correre dal punto di vista penale, civile ed economico.

Per quanto riguarda gli altri, o si arrangiano oppure si riaccompagnano a casa (perdendo ulteriore tempo) o si noleggia un’auto al bisogno.

Giusto?

 Se ti ho inquadrato bene, sicuramente pensi che questa sia la soluzione più ovvia, ma forse sottovaluti il fatto che se continui a tirare così la corda, prima o poi si spezza, e non solo potresti ritrovarti a non riuscire più ad attirare nuovi clienti, ma anche a perdere quelli che hai conquistato nel tempo.

Sì, lo so che tu fino adesso hai sempre fatto così e nessuno ti ha mai detto niente, che nel settore si è sempre lavorato in questo modo e che la tua mentalità è questa, ma forse non ti rendi conto che è proprio questo modo di fare che ti sta togliendo tutto l’entusiasmo e la voglia di un tempo.

Pensaci: sei arrivato ad un punto dove pensi che non ci sia più via di scampo, quando in realtà ti basta guardare al di là del cofano ed iniziare a cambiare la tua mentalità, per capire che è possibile tornare a crescere e prosperare.

Infatti, devi iniziare a capire che l’auto sostitutiva è un diventato un servizio fondamentale anche in officina, da dare però in modo corretto, altrimenti stai solo limitando la tua crescita ed uccidendo definitivamente la tua passione.

Ma prima di tutto, devi entrare nell’ottica che non è il tuo lavoro che ti permette di crescere, bensì il tuo cliente e ti spiego perché.

Oggi hai a che fare con un altro mostro che forse prima non c’era, o meglio, c’era ma non era così agguerrito come adesso.

Sto parlando della concorrenza, ovvero di tutte quelle officine in zona che hanno già cambiato la loro mentalità, il loro modo di fare e di lavorare e, senza che tu te ne stia rendendo conto, ti sta fottendo i clienti uno ad uno.

Questo perché?

Perché ha capito prima di te che ormai che non è più il “semplice” lavoro di riparazione a determinare il successo di un’officina, bensì i servizi che dà per risolvere un problema o un’esigenza del cliente, che oggi è la cosa che più conta per te e per il tuo settore.

Se fino a ieri il cliente non era un fattore da prendere in considerazione, oggi è diventato l’elemento fondamentale per il successo della tua officina.

Ecco perché ti dico che devi togliere la testa fuori dal cofano ed iniziare a parlare con il tuo cliente, ad ascoltarlo e a coccolarlo, cercando di offrire la soluzione giusta per le sue esigenze.

Voglio, però, facilitarti in parte l’opera, svelandoti questa cosa:

sappi che l’unico investimento che il tuo cliente vede all’interno della tua officina è l’auto sostitutiva, senza “se” e senza “ma”.

Puoi fare anche il lavoro migliore del mondo a livello di riparazione, ma se non gli offri una soluzione per non lasciarlo a piedi, sei destinato ad abbassare la serranda della tua officina e a non rialzarla più.

Come già ti ho detto, ci sono già una marea di officine che hanno già inserito questo tipo di servizio nella propria attività…

Ma quello che in molti ignorano è il fatto che, allo stesso tempo, ci sono anche tante carrozzerie che non solo sono più avanzate perché hanno iniziato ad offrire il servizio già da anni, ma che negli ultimi anni hanno iniziato ad integrare anche il settore meccanica nella loro struttura.

Quindi, ricapitolando, hai due tipologie di mostri davanti a te, pronti a fregarti i clienti:

le officine che hanno già cambiato mentalità e sono già più organizzate di te;
– le carrozzerie che offrono anche il servizio “officina” e che sono già conosciute da anni come strutture che hanno le auto sostitutive a disposizione.

E adesso la scelta sta a te.

Sì, perché ora che sai che esiste una soluzione per smuovere le acque e tornare a prosperare come un tempo, devi decidere cosa vuoi fare della tua vita e delle sorti della tua officina: se continuare a restare fermo perché “io ho sempre fatto così” o se cambiare.

Se decidi di restare fermo e di rimanere nella tua situazione di stallo, posso solo augurarti di farcela lo stesso in un modo o nell’altro, ma sappi che più andrai avanti e più, purtroppo, continuerai a:


– rischiare;

– limitare la tua crescita;

– perdere i clienti più fedeli, senza attirarne di nuovi, perché sceglieranno sempre soluzioni più comode;

– fortificare la tua concorrenza diretta, che si arricchirà sempre di più grazie ai tuoi clienti persi.

Se, invece, hai capito l’importanza di agire adesso e di iniziare il processo di cambiamento, puoi decidere di: affidarti ad un’altra società di noleggio, nostra concorrente, o affidarti a noi.

 

Cosa succede se ti affidi ad un’azienda nostra concorrente? 


Sicuramente avrai a disposizione le auto per iniziare ad offrire il servizio, ma nessuno ti parlerà di crescita, né ti aiuterà effettivamente a far crescere la tua officina
con strategie mirate;

Vedrai di nuovo il tuo consulente solo dopo 4 anni, quando busserà alla tua porta per il rinnovo delle vetture.

 

Cosa succede, invece, se ti affidi a SOS Automotive? 


Oltre alle vetture, avrai da subito una serie di vantaggi studiati proprio per aiutarti nella crescita della tua officina, ovvero:

  • rischiare

  • l’accesso gratuito al nostro portale online per gestire i tuoi noleggi in modo semplice e veloce;

  • la licenza di noleggio SOS Automotive, per rinoleggiare la vettura con tutte le garanzie del caso;

  • moduli di noleggio SOS Automotive per registrare l’entrata e l’uscita della vettura, che tutelano te e la tua azienda e responsabilizzano il cliente;

  • un servizio di rinotifica multe al cliente finale;

  • assistenza telefonica dal punto di vista commerciale, amministrativo, noleggi, marketing, ma anche diretta con un consulente di zona;

  • visibilità sul web sul nostro sito www.autosostitutiva.it;

  • possibilità di ammortizzare il canone della vettura, grazie al nostro servizio di noleggio a pagamento OPO;

  • ma soprattutto, un kit di tabelle specifiche per l’officina che ti aiuteranno a comunicare ai tuoi clienti, in maniera chiara ed efficace, che nella tua struttura è presente un servizio di auto sostitutive che non li lascia mai a piedi e che gli farà vivere la riparazione senza stress.

 

 

Questo kit non solo ti aiuterà ad attirare nuovi clienti e a fidelizzare il rapporto con quelli già esistenti, ma anche a migliorare i tuoi servizi e la tua immagine.

In questo modo, il musone sparirà finalmente dalla tua faccia, e con sé anche quel senso di frustrazione ed insoddisfazione che fa parte di te da un po’ di tempo a questa parte, per dare spazio ad un sorrisone a 32 denti come quello che avevi quando il giorno in cui sei riuscito a diventare il titolare della tua officina.

Il tuo cervello ritroverà tutta la brillantezza e la lucidità di una volta, sarai di nuovo stimolato ed in grado di fare grandi cose, ma soprattutto sarai il primo a voler trovare sempre nuove soluzioni per migliorare l’esperienza della tua clientela.

Ma cosa più importante, ritornerai ad essere il punto di riferimento per i tuoi clienti, sentendoti orgoglioso di essere tornato ad essere un imprenditore con le palle.

Ti renderai davvero conto dell’evoluzione positiva che subirà la tua azienda, che ti aiuterà ad organizzare meglio il lavoro, a far lavorare meglio i tuoi dipendenti e a garantire loro stipendi dignitosi, e a vedere i tuoi clienti sempre felici di essersi affidati a te, perché sarai in grado di soddisfare finalmente le loro esigenze.

Ma soprattutto, questo cambiamento influirà anche sulla tua vita personale, perché una migliore organizzazione del lavoro ti regalerà più tempo da dedicare ai tuoi affetti più cari, per vivere così una vita più tranquilla e salutare.

Se vuoi, quindi, ritrovare il sorriso, allontanare lo stress, le insoddisfazioni e le frustrazioni che stanno caratterizzando il tuo stile di vita, e tornare ad essere l’imprenditore con le palle che sei sempre stato, affidati ora a SOS Automotive!

 

Clicca sul seguente link, compila il form con i tuoi dati e ti ricontatteremo noi!

 

<a name="registrati2">
<iframe frameborder="0" style="height:1000px;width:99%;border:none;" src='https://forms.zohopublic.eu/sosautomotive/form/RichiestainformazioniLPOfficinaNonholautodicortesi/formperma/OkYzB3hxWggPNTPPm2rTI7T8AVkrytUZ1ekvFdhc_KI'></iframe>
ankara escort
kazansana